Torino: infortunio Belotti, il comunicato ufficiale del club granata

Torino: infortunio Belotti, il comunicato ufficiale del club granata

Classifica marcatori seie a: i tifosi granata tirano un sospiro di sollievo

 

Nei giorni scorsi il Torino, attraverso un comunicato ufficiale, ha annunciato che Andrea Belotti ha subito una lesione di primo grado del legamento collaterale del ginocchio destro.

L’infortunio costringerà il giocatore ad uno stop forzato di un mese, con il suo ritorno in campo previsto per l’inizio del mese di novembre, quando la Nazionale di Giampiero Ventura sarà impegnata nella doppia sfida dei play off.

Sorride a denti stretti anche Sinisa Mihajlovic, il quale temeva un infortunio di entità superiore.

 

L’infortunio

 

Maledetta Verona. Alcuni club, come il Milan, sanno bene cosa si intende con una frase che è entrata nei vocabolari del calcio.

Mancano pochi minuti al fischio finale di Hellas Verona-Torino, quando il Gallo Belotti si accascia a terra.

Da subito, lo staff sanitario granata capisce che si tratta di un infortunio grave.

Dagli spalti i tifosi accorsi dal capoluogo piemontese assistono impotenti al dolore del loro bomber, uscito in barella con le mani al volto.

Fortunatamente però gli accertamenti dei giorni successivi hanno escluso ulteriori complicazioni rispetto a quanto si era immaginato pochi istanti dopo l’infortunio.

In molti temevano la rottura del crociato, infortunio per il quale un calciatore deve osservare uno stop da un minimo di 4 mesi ad un massimo di 6-7 mesi.

Alcuni possono saltare anche tutta la stagione.

Non è stato il caso di Belotti, che se l’è cavata con una semplice lesione al collaterale.

 

Quali partita salterà

 

La prima partita che Andrea Belotti salterà per colpa dell’infortunio rimediato allo stadio Bentegodi di Verona è Crotone-Torino, valida per l’ottava giornata di campionato.

Il Gallo non potrà aiutare i suoi compagni nella trasferta in Calabria, anche se a livello tecnico e tattico i granata sono in grado di superare l’ostacolo che gli si presenterà all’Ezio Scida questa domenica anche senza il suo calciatore che ha segnato più gol.

L’assenza di Belotti si farà sentire soprattutto ad ottobre inoltrato, quando i suoi compagni di squadra affronteranno in casa la Roma.

I giallorossi, nonostante l’addio di Spalletti, si stanno rivelando una squadra molto organizzata e che gioca un più che discreto calcio grazie alla cura Di Francesco.

Belotti mancherà a Mihajlovic anche per secondo turno infrasettimanale della stagione del 25 ottobre, quando il Torino sarà atteso dalla trasferta di Firenze contro la Fiorentina di mister Pioli.

Uno scontro diretto per inseguire il treno europeo. L’ultima partita di ottobre vedrà il Toro ospitare il Cagliari.

La formazione sarda è sulla carta inferiore rispetto ai calciatori granata, con obiettivi stagionali molto diversi.

 

La Nazionale spera

 

La speranza del commissario tecnico Giampiero Ventura è di ritrovare il suo attaccante principe per gli spareggi.

I play off, ultima occasione per qualificarsi ai Mondiali di Russia 2018 sono in calendario fra il 9 e 14 novembre.

Molto dipenderà dai tempi di recupero di Belotti e da come il calciatore si sentirà una volta smaltito l’infortunio.

I tempi sono stretti, la convocazione dell’attaccante del Torino ad oggi è un’ipotesi difficile, ma la fiducia nel clan azzurro rimane.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *